Arte

Monumenti e luoghi d’interesse

Architetture religiose

  • Pieve di S. Stefano – VIII secolo: fu edificata in sostituzione di un precedente edificio di culto pagano dedicato a Iside. L’esistenza di una chiesa intitolata a S. Stefano risale almeno al IX secolo, quando vi furono collocati i corpi dei santi Benigno e Caro; viene poi menzionata in diversi documenti, tra cui bolle papali di Eugenio III e Adriano IV nel XII secolo. A partire dal 1729 l’edificio venne demolito e ricostruito ex novo, in stile barocco nelle sue declinazioni più sobrie. La costruzione della chiesa attuale avvenne in più momenti: per non sospendere le celebrazioni, infatti, si decise di abbattere la vecchia costruzione a porzioni verticali, rifacendola man mano. Della chiesa precedente restano pochi frammenti. L’attuale è a navata unica con soffitto a volta, in cui è affrescata la gloria di S. Stefano (Perini, XVIII sec.). L’opera maggiormente degna di nota sul piano artistico ivi conservata è La deposizione di Cristo di Girolamo dai Libri.
  • Chiesa di S. Maria di Navene – XI secolo
  • Chiesa II dei SS. Benigno e Caro Oratorio di Cassone – XV secolo
  • Chiesa della Madonna della Fontana – XVI secolo
  • Chiesa di S. Marco evangelista – XVI secolo
  • Chiesa dei Ss. Nicolò e Rocco presso la piazza del Porto – XVII secolo
  • Chiesa dei SS. Benigno e Caro – XVIII secolo

Architetture civili

  • Palazzo dei capitani
  • Ospedale di Malcesine

Castello scaligero

Un castello fu costruito dai Longobardi nello stesso luogo, distrutto però dai Franchi nel 590. Nel 1277 Malcesine divenne dominio degli Scaligeri. Rimase sotto il casato fino al 1387. Gli interventi di questo periodo diedero origine all’attuale denominazione: “Castello Scaligero”. Sul mastio vi è la campana civica, fusa nel 1442.

Cultura

Eventi caratteristici

Nel periodo estivo vi è una vivacissima attività culturale con numerosi concerti presso il Teatro Lacaor, suggestiva arena naturale ai piedi del Castello Scaligero, e mostre di pittura e scultura.

  • Il giorno 26 luglio, in occasione della festa di Sant’Anna, a Malcesine si commemorano santi Benigno e Caro, compatroni del paese, con una processione religiosa accompagnata dalla banda dalla Pieve di Santo Stefano fino alla Chiesa dei SS. Benigno e Caro nel centro di Malcesine. La sera si festeggia sulla spiaggia di Paina dove è organizzatala la Festa di Sant’Anna con cibo e musica e, infine, una coreografia di fuochi d’artificio sul Castello Scaligero di Malcesine accompagnati da musiche.
  • Triduo, nel mese di febbraio si tiene, nella chiesa parrocchiale, il tradizionale Triduo: tre giorni di preghiera per le anime del purgatorio. Nell’occasione viene montata un’imponente scenografia con centinaia di candele e viene eseguito dal coro “Cima Valdritta”, il Miserere mei Deus di Lorenzo Perosi, ormai parte della tradizione del triduo Malcesinese.
  • Concorso internazionale per cori di voci bianche, da sottolineare la presenza in città dell’importante concorso per cori di voci bianche organizzato ad anni alterni su base nazionale e internazionale dall’associazione il Garda in coro al quale partecipano i migliori gruppi italiani e stranieri e il relativo concorso di composizione di musica corale.